Articoli

ISDE 2018 – Il racconto di Maurizio Micheluz

Articolo a cura di: Maurizio Micheluz
Foto: Press ISDE

Quando lo scorso anno in Francia è stata presentata l’ISDE 2018 in Cile mi è tornata in mente l’edizione 2007, quando insieme ai miei compagni di squadra Belometti, Dini, Salvini, Belotti e Botturi, alzammo il “coppone” in quella che fu l’ultima vittoria per l’Italia nel World Trophy.

Immediatamente dopo la presentazione venni contattato dal Presidente della Federazione cilena, per aiutare i locali ad allestire le Prove Speciali e dato che il responsabile dei percorsi per la FIM sono sempre io, accettai subito.

Sono sbarcato a Santiago tre settimane prima dell’inizio della gara ma già qualche settimana prima della mia partenza ero stato avvertito di qualche problematica relativa al percorso con la cancellazione delle tre Prove Speciali che dovevano essere tracciate sulle enormi dune di sabbia in riva all’Oceano a causa di problematiche ambientali.

Temevo che al mio arrivo nulla fosse stato ancora fatto e invece, con piacevole sorpresa, i lavori erano già a buon punto e una squadra di dieci persone era già a mia disposizione, capitanata dal “Tomate” e il “Pato”, due fratelli cresciuti nel ranch di De Gavardo, il famoso pioniere dell’enduro Cileno. Avevo già lavorato con Pato e Tomate in occasione della tappa mondiale in Cile nel 2015, due instancabili disboscatori, in grado di pulire a colpi di machete un’intera montagna… leggi tutto l’articolo su Endurista 56 in edicola!

© Copyright - Sette srl - Via G. Bruno, 51 - 47921 Rimini | P.I.: 02188270512 - Num. Iscriz. 1678-Arezzo - Cap. Soc. € 35.000 i.v. - Tribunale di Rimini n.8 del 24/12/2016