Articoli

METZELER | Il nuovo KAROO 4 per l’off road

Successore del pluripremiato KAROO 3, KAROO 4 rappresenta l’ultima generazione della famiglia di prodotti del brand METZELER sviluppato per un utilizzo on/off, un pneumatico destinato all’equipaggiamento di moto adventure e maxi enduro che permette ai motocilisti di oltrepassare i confini dell’adventouring.

Principali caratteristiche

KAROO 4 presenta un rivoluzionario disegno battistrada brevettato, che innalza a tutto tondo i livelli prestazionali del pneumatico sia su strada che su diversi tipi di terreni sterrati. Per quanto riguardo il comparto stradale, gli ingegneri del brand dell’elefantino blu hanno lavorato per migliorare in particolare la neutralità di guida ed il comportamento sul bagnato, sviluppando un disegno battistrada tassellato che permette di affrontare in totale sicurezza determinati angoli di piega anche in condizioni di bagnato. In ambito fuoristradistico, KAROO 4 aumenta il livello prestazionale off road, in particolare su fondi molto morbidi, tra cui sabbia, fango ed argilla.

La gamma di KAROO 4

KAROO 4 sarà disponibile nelle seguenti misure a partire da marzo 2022:

Anteriore

19” 100/90-19 TL 57Q M+S 19” 110/80 R 19 TL 59Q M+S 19” 120/70 R 19 TL 60Q M+S

21” 90/90-21 TL 54Q M+S

Posteriore

17” 130/80 R 17 TL 65Q M+S 17” 140/80 R 17 TL 69Q M+S 17” 150/70 R 17 TL 69Q M+S

17”  170/60 R 17 TL 72Q M+S

18”  140/80 – 18 TL 70Q M+S

18” 150/70 R 18 TL 70Q M+S

L’offerta completa del marchio METZELER per il segmento ON/OFF:

METZELER è da sempre un brand all’avanguardia nell’innovazione tecnologica, nella ricerca delle prestazioni e nel rispetto dei più sfidanti standard di qualità. Fin dai suoi esordi ilmarchioha costantemente sviluppato prodotti per soddisfare le crescenti aspettative dei motociclisti più esigenti, spesso anticipando i maggiori trend di mercato ed i bisogni del consumatore.

Dai passi di montagna con il pneumatico supersportivo SPORTEC M9 RR ai terreni sabbiosi con KAROO Extreme, il brand specialista delle due ruote mette a disposizione del comparto on/off un’ampia gamma composta da ben sette prodotti per rispondere ad ogni esigenza del consumatore con la soluzione più indicata.

 

FOCUS | Super Soffice, Metzeler per l’hard enduro

Districarsi tra i disegni del battistrada e le sigle che contraddistinguono gli pneumatici è davvero complicato, anche perché le case costruttrici non utilizzano sempre gli stessi criteri di misurazione. Il disegno, la mescola, l’altezza del tassello, l’omologazione, la misura della spalla, la larghezza, il verso di rotazione ecc… sono solo alcune delle specifiche tecniche.

Con questo articolo vorremo fare un po’ di chiarezza sull’argomento pneumatici ed indicarvi le nozioni fondamentali per non cadere in errori banali, come l’acquisto di un prodotto dalle misure errate o dall’impiego non congruo al vostro utilizzo. Ancora oggi ci sono persone che non sanno distinguere una moto da enduro da una specifica per il motocross. Nonostante siano discipline motociclistiche molto simili, in realtà hanno sostanziali differenze.

Mentre le moto da cross vengono impiegate esclusivamente all’interno di circuiti appositi, le moto da enduro transitano sì su percorsi off-road ma anche su strade aperte al traffico e necessitano quindi dell’omologazione relativa al CDS (codice della strada).

Per questo motivo, sulle moto da enduro troviamo la targa, il fanale anteriore, il fanalino posteriore, il cavalletto ed altri accessori. Oltre a queste considerazioni piuttosto scontate, ci sono anche differenze più tecniche come il setting delle sospensioni, i rapporti del cambio e della trasmissione, l’erogazione del motore e la tipologia delle gomme che, anche se rigorosamente tassellate, sulle moto da enduro devono essere omologate per l’uso stradale.

Un’altra caratteristica distintiva tra il cross e l’enduro è la misura della ruota posteriore.

Le moto da enduro continuano ad utilizzare un cerchio posteriore da 18 pollici di diametro (1 pollice = 2,54 cm) mentre quelle per il motocross da 19”. Con il cerchio da 18”, la moto da enduro ospita uno pneumatico dalla spalla più alta in grado di assorbire meglio le asperità del terreno come sassi e radici e, essendo utilizzato a pressioni più basse, ottiene un’impronta a terra maggiorata e quindi con più grip.

 

 

Il cerchio da 19” è leggermente più grande ed utilizza uno pneumatico più basso, più leggero, reattivo e dalla minore inerzia, quindi più indicato per il motocross… leggi tutto l’articolo su Endurista Magazine 69 in edicola, oppure se preferisci, acquista la tua copia cliccando qui!