Articoli

TEST ENDURISTA – FANTIC 250E CASA

di Matteo “Fullgas” Montagnini
Foto: Mario Pierguidi

Sono sempre stato abituato bene dalla redazione di Endurista Magazine, avendo avuto la possibilità di provare le più recenti e desiderate motociclette da enduro, i modelli di punta dei marchi più blasonati che da anni si combattono a colpi di innovazioni.

Moto all’ultimo grido quindi, il massimo che un amatore potrebbe desiderare di avere sotto le natiche sia per le competizioni che per i giri della domenica.
Ma l’enduro non è solo come lo concepisco io, il cronometro, l’estrema o la linea da quarta piena!
 Enduro è anche strada bianca, una passeggiata tranquilla, esplorazione e perché no, anche un momento di svago per resettare il cervello dopo un’intensa giornata di lavoro in ufficio o nel traffico cittadino.

 

Bella e facile da giudare, con una potenza del motore più che sufficiente per affrontare ogni tipo di percorso e una ciclistica che non stanca il pilota durante la guida.

Mi chiedo se ci sia davvero la necessità di stringere sempre il manubrio di una “racing” e quanti di noi appassionati
in realtà, sanno sfruttare la cavalleria delle più agguerrite specialistiche da enduro di oggi.

Le mie risposte hanno avuto soddisfazione con il test della Fantic Motor (marchio resosi famoso negli anni ’80 e che raggiunse l’apice del successo con la produzione del famoso Caballero) con il modello 250 E Enduro Casa.
L’incontro con i ragazzi della redazione è nell’Appennino romagnolo, al con ne con il parco naturale delle Foreste Casentinesi dove pietre e mulattiere, hanno insegnato la dura legge del fuoristrada a tutti gli appassionati della zona.
Leggi tutto il test su Endurista Magazine 58 in edicola!

TEST DUAL – Fantic Caballero 250

Testo: Angelo Gambino • Foto: Lorenzo Refrigeri

Nata a cavallo degli anni 50/60 questa tipologia di moto è tornata oggi di moda, riscuotendo molto successo tra i giovani e non solo, motivo per cui alcune case motociclistiche hanno deciso di investire nella produzione di modelli dal fascino retrò, versatili e divertenti da usare.

 

L’azienda italiana Fantic Motor è tra questi, e lo fa riportando in auge il nome di uno dei modelli di moto più importanti della sua storia, il mitico Caballero. Presentato al salone del ciclo e del motociclo di Milano nel 1969 il Fantic Caballero 50 fu una delle moto più ambite ed amate dagli adolescenti di quel periodo. Basti pensare che all’inizio del 1970 la produzione iniziale fu di soli 500 pezzi ma poi, in tutta la sua storia se ne costruirono ben 10.000.

Oggi a distanza di 40 anni dal primo Caballero 50 si volta pagina ed inizia un nuovo capitolo della storia di Fantic Motor. Il Caballero si è evoluto e si è trasformato in una motocicletta modello scrambler, stilisticamente accattivante dallo stile retrò ma moderna nella tecnologia di costruzione.

Le motorizzazioni proposte sono tre: 125, 250 e 500 cc, tutte equipaggiate con motore 4 tempi monocilindrico prodotto dal colosso cinese Zongshen, anche se molto della progettazione e componentistica è di derivazione “made in Italy” come lo sviluppo del propulsore che appartiene ad un ingegnere italiano… leggi tutto l’articolo su Endurista 56 in edicola

© Copyright - Sette srl - Via G. Bruno, 51 - 47921 Rimini | P.I.: 02188270512 - Num. Iscriz. 1678-Arezzo - Cap. Soc. € 35.000 i.v. - Tribunale di Rimini n.8 del 24/12/2016