Articoli

ANTEPRIMA – Beta lancia la X-Trainer 250

Dopo il grande successo della Xtrainer 300, Beta lancia sul mercato la versione 250 cc. Originalmente destinata ai mercati extra-europei, la nuova Xtrainer 250 è adesso disponibile per tutta la rete commerciale Beta in versione Euro 4.

VALVOLA DI SCARICO BPV

VALVOLA DI SCARICO BPV

Altezza da terra 910 mm

Altezza da terra 910 mm

Si tratta della scelta perfetta per chi cerca una Enduro 2 tempi dal carattere docile e con valori di coppia e potenza leggermente inferiori della sorella maggiore, doti che le garantiscono un’eccellente guidabilità e facilità di utilizzo.

La nuova Xtrainer 250 si caratterizza per:
• Erogazione: decisamente docile e lineare che la rende ancora più facile nella guida;
• Beta Progressive Valve: permette al motore un ottimo adattamento della performance su tutto l’arco di utilizzo grazie alla facile regolazione dall’esterno;
• Altezza della sella: ridotta a 910 mm – contro i 930 della gamma RR – per rendere la guida ancora più confortevole;
• Miscelatore automatico: elimina la necessità del premix olio-benzina;
• Pneumatici soft: per garantire un miglior grip e migliori performance sui terreni insidiosi.

 

Beta RR 125, il tassello mancante

Testo: Angelo Gambino – Foto: Beta Press

Con il lancio della gamma CRR 2018 è stata presentata anche la tanto attesa e desiderata RR 125, una moto completamente nuova, progettata, sviluppata e prodotta nella sede di Rignano sull’Arno.

Con questa motorizzazione Beta completa la sua gamma 2T che spazia dal 50 al 300cc. Una motocicletta omologata Euro 4 destinata a qualsiasi polso ma anche a chi ha appena compiuto i 16 anni e desidera affacciarsi al mondo dell’enduro.

Beta RR125

Beta RR125

Purtroppo però anche per i giovani enduristi promossi a pieni voti dagli esami scolastici sarà necessario aspettare qualche mese perchè la 125 verrà commercializzata dopo il salone di Milano ad Eicma nel mese di Novembre. Ma in fondo le cose belle vanno desiderate e come si usa dire, la pazienza è la virtù dei forti.

Il team di ingegneri che ha lavorato al progetto RR125 si è concentrato sullo sviluppo di un motore lineare e progressivo sin dai bassi regimi ottimizzando la distribuzione delle masse e la uidodinamica del motore stesso…
scopri tutto l’articolo su Endurista in edicola

 

 

Intervista ad Alex Salvini

_CM_0336-34Ciao Alex, parlaci un po’ di te.
Chi è Alex Salvini?
Alex Salvini è un ragazzo di 31 anni, bolognese doc, pilota professionista, anche se in verità la mia è una passione-hobby che, poi, con il tempo, si è trasfor- mata anche nel mio lavoro. Per me essere pilota professionista è la realizzazione di un sogno che viene da lontano, da quando ero bambino e da questo punto di vista, credo di essere stato uno dei pochi fortunati a poterlo realizzare di fatto.

Essere pilota professionista è la realizzazione di un sogno che viene da lontano, da quando ero bambino.
Credo di essere uno dei pochi fortunati a poterlo realizzare di fatto.

Hai coronato il tuo sogno di diventare un campione di Enduro. Ma all’inizio hai cominciato con il cross?
È vero, vengo dal motocross, anche se con l’enduro ci sono nato: nella mia zona tutti praticavano enduro, anche il mio stesso zio. Invece io ero la pecora nera, insieme all’amico Massimo Biancon- cini, entrambi con una grande passione per il motocross… (segue l’intervista sulla rivista).

_CM_3856-437

Steve Holcombe sale sul podio in Finlandia

Il Mondiale di Enduro ha aperto i cancelli con il GP di Finlandia, su una classica nordica alquanto inconsueta che ha origini negli Anni Venti.
Nel Day One i nostri due piloti e tutto il Team Beta Factory Enduro hanno percorso circa 400 km ed effettuato 15 prove speciali attorno al lago di Paijanne. Nella giornata di gara seguente i km effettuati sono stati 200 e 11 le prove speciali svolte, mentre l’arrivo è stato ubicato nella zona di Helsinki Vantaa.
Nonostante la difficoltà e l’atipicità della prova finlandese il nostro Steve Holcombe ha corso una gara incredibile tra gli specialisti della neve. Nel Day One ha lottato con il campione in carica della Enduro GP ed ha terminato al quinto posto mentre, nella giornata seguente, si è rifatto andando a conquistare caparbiamente il secondo posto nella classe Enduro GP.
Si è difeso bene anche il nostro pilota bolognese: sul ghiaccio Alex Salvini ha avuto qualche difficoltà nel Day One terminando in dodicesima posizione. Nella giornata di domenica Alex è partito con la determinazione e la voglia di riscattarsi, ma alcune cadute ed un piccolo problema meccanico nella prova più lunga della giornata – circa 35 minuti – lo hanno rallentato.

STEVE HOLCOMBE
“Sono partito lento nelle prime prove speciali del Day One ma poi sono riuscito a instaurare un buon ritmo di gara, purtroppo sono caduto nella prova speciale numero dieci ed ho perso diverso tempo. Molto meglio la giornata di domenica quando il ghiaccio e la neve del lago di Paijanne si sono trasformati in fango nella vicinanze di Helsinki. In definitiva sono felice di questo inizio di stagione.”

Steve Holcombe

Steve Holcombe

ALEX SALVINI
“Nel Day One l’inizio di gara è stato difficile e non riuscivo a trovare il giusto feeling mentre la seconda metà di gara è andata decisamente meglio ma non sono riuscito a recuperare quanto sperato. Nella giornata di domenica ero partito subito bene ed occupavo una buona posizione ma ho perso del tempo prezioso in seguito ad una caduta e ad un problema al freno posteriore all’inizio della speciale più lunga della giornata.”

_CM_7299-152-1

Beta 2T che passione! Proviamo la RR 300 Racing…

Abbiamo voluto iniziare i test del 2017 con un nuovo spirito: selezionare differenti location, scelte per la loro diversità, nell’ottica di poter effettuare delle comparative vere, mettendo alla prova i vari modelli a disposizione.

IMG_1646

Abbiamo individuato nei pressi di Rimini una vecchia cava, caratterizzata da un percorso ghiaioso, assenza completa di grip, canali e curve in appoggio in stile fettucciato scavato e veloce, passaggi trialistici composti da tronchi di diverse dimensioni, mucchi di ghiaia, salite ripide e discese mozza ato; insomma, un vero parco giochi invernale che spesso viene utilizzato dai migliori e enduristi della zona per gli allenamenti.

C’è chi è pronto a scommettere che proprio qui, il grande Mika Ahola abbia af nato quella tecnica in curva che solo lui aveva nel periodo in cui aveva vissuto in Romagna ed era pilota ufficiale VOR.

 

IMG_2234

 

IMG_1903

E’ arrivato il momento di mettersi in sella sul mezzo di punta, il top di gamma della Beta, la RR 300 Racing, qui non si scherza. Partendo sempre dall’estetica, siamo di fronte a un mezzo veramente affascinante che sprizza cattiveria da ogni tassello ed è ricca di così tante “lovarie” (dolcezze, come si dice in gergo romagnolo) che devo per forza appuntarmele. L’espansione e il terminale sono prodotti dalla FMF appositamente per Beta. Anche qui cerchi Excel neri con tanto di adesivi rossi sul bordo del canale (segue sulla rivista in edicola…)

Steve Holcombe “Professional Enduro Rider, for Beta Factory Racing”

Ciao Steve, ci racconti qualcosa di te?

Ho 20 anni e vengo da south Molton devon, inghilterra.Ho iniziato a correre nel motocross quando avevo 6 anni grazie a mio padre (che mi ha fatto avvicinare a questo sport) sino ai 12 anni quando sono passato all’enduro. A 14 anni ho capito che proprio questa era la strada giusta da percorrere.

Cosa ti ha fatto passare dal cross all’enduro?

Principalmente mi ha convinto mio fratello maggiore, che oggi non corre più, ma allora si dedicava all’enduro e vederlo girare mi ha fatto nascere il desiderio di passare a questa categoria. del resto in inghilterra, dopo che hai praticato per anni il cross, diventa davvero dif cile ottenere anche delle soddisfazioni economiche paragonabili a quelle dell’enduro… (scopri tutta l’intervista sulla rivista in edicola).

Gamma Beta my2017

L’attesa dura un anno e ogni volta siamo alla frenetica ricerca di scoprire “per primi” quali saranno le novità introdotte dalle case motociclistiche. Le aspettative sulla gamma Beta 2017 erano molto alte, adesso che è diventata l’antagonista principale del duo KTM-Husqvarna.

Alzi la mano chi non ha pensato di veder l’iniezione apparire sulla gamma 2t Beta?
Tutte voci da “popolo endurista” desideroso di trovare in quel cambiamento la motivazione giusta per passare a questa marca, a quel modello o solo per far invidia ai compagni non ancora propensi all’acquisto innovativo.

Vi chiederete come vanno?

Delle 2T abbiamo apprezzato l’erogazione del motore, sempre pronto a toglierti di impaccio in ogni situazione, la 250 cc è molto più sincera e reattiva, di contro tende un po’ a murare agli alti re- gimi, se non inserisci la marcia successiva. La 300 cc è da riferimento nei tratti estremi,

Le 4T nelle sue declinate motorizzazioni 350-390-430 e 480, mantengono la medesima ergonomia. La 350 cc resta il riferimento nello specifico segmento…

(il resto dell’articolo segue sulla versione in edicola)

© Copyright - Sette srl - Via G. Bruno, 51 - 47921 Rimini | P.I.: 02188270512 - Num. Iscriz. 1678-Arezzo - Cap. Soc. € 35.000 i.v. - Tribunale di Rimini n.8 del 24/12/2016