_ALX3062

Gibraltar Race – Dal Mar Nero a Gibilterra, 8000 km in due settimane!

Testo e foto: Alessio Corradini

Quando Manuel Podetti mi ha invitato lo scorso anno, sarò onesto, ero diffidente. Una gara così lunga, così tanti chilometri in così poco tempo, con un percorso improbabile in posti che conoscevo.
Mi puzzava un po’ e decisi di lasciargli fare la prima edizione per studiare l’evento e sentire qualche opinione dei partecipanti. Ad un anno di distanza l’invito è stato rinnovato e mi sono convinto ad andare._ALX3091

Ed è stato bellissimo! Una non-gara per tutti. Anche chi non ha mai fatto fuoristrada può farcela con un bicilindrico, basta un po’ di tenacia e la voglia di scoprire strade nuove. Manuel Podetti, Rino Fissore e Claudio Giacosa, organizzatori dell’evento, la chiamano “viaggio agonistico”, perché si tratta di una avventura dove ci si sfida su molti fattori, ma non sulla velocità.

La Gibraltar Race è più simile ad una gara di orientamento che ad un rally vero e proprio. I partecipanti hanno un percorso caricato sul GPS e questo è “imposto” per i trasferimenti e basato su pochi “waypoint” in offroad, gli unici tratti cronometrati con la formula della regolarità. Nelle prove speciali ci vuole abilità per trovare la via migliore, perché non è fornito un percorso preciso, ma bisogna farlo mantenendo una velocità media ideale. Né più forte, né più piano. E non è affatto facile!

_ALX2921

I piloti più smaliziati nella guida offroad non hanno problemi ad affrontare le prove speciali, ma questo non significa necessariamente che abbiano più possibilità di fare un buon punteggio. A volte l’astuzia premia più delle capacità di guida e la conoscenza dello strumento GPS è fondamentale…leggi tutto l’articolo su Endurista 48 in edicola

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>