IMG_6502

Beta RR430 2018: sempre uguale ma tutta diversa!

Se i modelli Beta RR 2017 erano già super efficaci, solo con qualche problemino di peso in più rispetto alla concorrenza, laIMG_6568 casa di Rignano sull’Arno parte proprio dal mettere “a dieta” tutti i modelli RR limando ben 5,3 kg di peso nei 4t.

Ma la riduzione del peso non è l’unico aspetto importante in quanto anche i propulsori e la ciclistica hanno beneficiato di una sostanziale evoluzione tecnica, tutti interventi mirati ad ottenere una maggior facilità di guida e affidabilità.

Il motore decisamente performante, dà il meglio se utilizzato sfruttando i rapporti lunghi e le sue importanti doti di coppia

Grazie ai successi sportivi della stagione 2016 gli ingegneri di Rignano hanno traslato gran parte del know-how raggiunto sulle moto da competizione su quelle di produzione progettando una gamma di moto decisamente più leggere e performanti.

I pareri dei tester
Andrea Fesani:
Quando vuoi un abito di buona fattura non è facile trovare un buon sarto che allinei perfettamente il “drop” della manica, la circonferenza del collo e la larghezza dell’addome, così il test della BETA 430 mi ha inizialmente un po’ spiazzato essendo una cilindrata un po’ ibrida.

IMG_6674

Matteo Giunta:
In genere appena si sale su una moto nuova ci vuole qualche giro per abituarsi, ma non è stato così con la RR 430 4t.
Sella, pedane e manubrio sono distanziati il giusto, i movimenti risultano liberi, anche per me, che ho un’altezza molto superiore alla media.

Cristian Cucchi:
Appena salito in sella si avverte sin da subito un’ottima sistemazione dell’impostazione di guida. Da seduti in sella viene spontaneo criticare il peso, ancora superiore ad alcuni modelli della concorrenza, cosa che svanisce appena inserita la prima.

Matteo Manenti:
Questa nuovo modello si è dimostrato molto più agile e maneggevole rispetto ai suoi predecessori, soprattutto nell’inserimento di curva anche se ho sofferto un po’ di sottosterzo in percorrenza.

Rodolfo Maraldi;
Inaspettatamente su questa RR mi sono trovato subito a casa, e appena entrato nel circuito cross mi è venuto naturale tirare nelle marce dal primo giro. Questa Beta mi ha trasmesso da subito un ottimo feeling…scopri tutto il test su Endurista 49 in edicola. 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>